Il Bisogno

DESCRIZIONE DEL BISOGNO

L’associazione i Pellicani, nonostante sia nata da solo un anno, lavora da tempo a stretto contatto con le famiglie presenti sul territorio del Comune di Bergamo organizzando prevalentemente attività di tempo libero  che stimolino l’esperienze legate alla residenzialità , al distacco dalla famiglia, e al potenziamento delle capacità di autonomia dei propri figli.

L’associazione nasce nel 2013 su iniziativa di alcuni famigliari ed amici di ragazzi disabili : la prima attività è stata l’organizzazione del trasporto degli stessi. IMG-20150917-WA0017

Si è ampliata con l’adesione del comitato genitori dei ragazzi disabili che frequentano dei Laboratori dell’autonomia della Presolana e di Malpensata.

Da qui l’organizzazione di vacanze al mare e fine settimana, sempre per i ragazzi, accompagnati da un’operatore  e da  volontari dell’associazione.

L’associazione continua la sua attività di trasporto.

Si ritiene però importante allargare l’approccio fino ad ora adottato coinvolgendo più realtà possibili (Parrocchie, gruppi impegnati nel sociale e nel volontariato); muovendosi inoltre in collaborazione con le realtà istituzionali quali il Comune di Bergamo.

L e attività nei fine settimana inserite in questo progetto devono diventare la partenza di una ricostruzione dei legami e delle relazioni tra le  persone che possono avvicinarsi al mondo del volontariato.

Senza perdere di vista il grande arricchimento prodotto  ai nostri figli dall’uscita da un ambiente familiare  e dal conseguente avvicinamento ad una realtà diversa dalla loro esperienza quotidiana.

Il progetto si rivolge alle famiglie di persone con disabilità dell’Associazione I Pellicani e…….

 

OBIETTIVI SPECIFICI

La finalità di questa parte del progetto consiste nell’offrire al soggetto con disabilità momenti di crescita autonoma in momenti bene organizzati nei fine settimana stimolando la collaborazione tra più istituzioni ed enti.

Entro tale finalità gli obiettivi specifici sono:

  1. Riuscire a sostituirsi alla famiglia , alleggerendo almeno in parte , la gestione di un figlio disabile restituendo così un poco di serenità ai legittimi genitori .
  2. Favorire l’autonomia , anche emotiva, delle persone con disabilità coinvolgendole nei fine settimana in attività di carattere domestico partecipando ad iniziative che rispondano ai loro interessi.
  3. Supportati dalla presenza di un’educatore favorire una nascita di nuovi volontari che affianchino quelli già presenti

Per realizzare il progetto , si è ottenuta una partnership  del comune di Bergamo che metterà a disposizione , durante fine settimana, i locali del “Laboratorio Autonomia” per realizzarvi i momenti di distacco alla famiglia; sostenendo le spese di acqua , gas e luce. Nonché l’utilizzo di un pulmino di proprietà comunale  per effettuare i trasporti dei ragazzi sostenendo le spese di carburante.

 

Numero delle famiglie previste coinvolte 10/12

Numero dei ragazzi coinvolti 10/12

Posted on